Non perdere le news e ottieni uno sconto del 10% sul tuo primo ordine: Iscriviti alla Newsletter del Blog

Capitolo XV: MINI Cooper

Foto di Giorgio Saba
Testo di Tonino Gussio

Si dice che dalle crisi nascano le più grandi opportunità. Ma nessuno avrebbe scommesso che quel lontano 1956, durante uno di quei momenti che più hanno scosso il ‘900, sarebbe stato il trampolino di lancio per la nascita di un mito: anche perché il mito nacque davvero solo 3 anni più tardi. La crisi di Suez fece salire in tutta Europa il prezzo della benzina, e questo costrinse le case automobilistiche ad investire di più in quelle che venivano chiamate micro car, o bubble car: auto piccole con motori piccoli che consumassero poco e costassero poco. L’opportunità. 
BMC (British Motor Corporation) affida a Alec Issigonis il compito di costruirne una, e dalla sua mente nasce la Mini. Non una proprio una micro car, ma piuttosto una vera vettura a 4 posti in miniatura. Motore anteriore con il cambio montato sotto di esso e trazione anteriore. Per guadagnare spazio al suo interno e contenere i costi le saldature della carrozzeria sono esterne a vista. E’ il 1959, e la primi Mini viene lanciata sul mercato: è un clamoroso successo destinato a durare decenni.
Non nego che quando mi è stato detto che avrei dovuto scrivere un articolo su una Mini di inizio anni ’90 sono rimasto sorpreso. Non avevo mai considerato nè prestato molta attenzione a quella categoria di auto, ma ero elettrizzato dall’idea di conoscerla meglio. Intrigato oserei dire. Più e più volte avevo visto ai raduni o per strada Mini Cooper (i modelli disegnati e commercializzati da BMW a partire dal 2001), ma chissà come si sarebbe presentata una d’epoca.
_DSC7303Sito
_DSC7322Sito
Appena arrivati da Alberto, il proprietario, sono rimasto a bocca aperta nel vedere quanto fosse piccola e… carina. Esatto, ho detto proprio carina. Curiosamente, anche Alberto la descrive così. Iconico colore verde british, tetto e strisce bianche e sportpack completo. Le licenze che Alberto si è preso sono un bellissimo volante a 3 razze in legno, i sedili fissi e i fari supplementari sulla griglia anteriore, tutti accorgimenti che la rendono ancora più bella e particolare. 
_DSC7285Sito
_DSC7318Sit
Mi ha sorpreso la capacità che ha, anche da ferma, di farti capire il suo carattere. Più la guardi e più ti viene voglia di salirci su e iniziare a fare su e giù per le colline torinesi, ovviamente con intenzioni poco ortodosse. Il telaio, le sospensioni e le ruote la rendono l’arma da guerra perfetta per questo genere di strade. Diretta e spaventosamente incisiva, tanto che il proprietario stesso, pur correndo sui kart e con auto ben più potenti, ne rimane ogni volta colpito.
Il suo piccolo 4 cilindri da 1275 cm³ a carburatore singolo ed iniezione single point, anche se abbinato ad uno scarico completo, non è potentissimo. Ma i 63 cv che eroga sono sufficienti per farti divertire e farti rivivere emozioni che sono ben lontane da quelle che una city car odierna riesce a offrire. È la sensazione di insicurezza ogni volta che affronti una curva che ti porta ad avere fede nella meccanica, quella meccanica che percepisci pienamente attraverso il volante, i tiranti dello sterzo come un prolungamento delle tue braccia. È la combinazione delle note di scarico e carburatore, quella melodia che inibisce la paura e ti porta ad affrontare la curva successiva e quella dopo ancora, sempre più veloce.
Non è sicuramente perfetta, non è da museo, molti dettagli sono usurati dal tempo. Ma è viva, unica e speciale. Dopotutto è solo questo quello che conta davvero.

the Soulful Driver

BLOG NEWSLETTER

Ti è piaciuto quello che hai letto? Rimani in contatto, iscriviti alla nostra Newsletter. Riceverai gratuitamente:

  • Ogni nuovo articolo del blog in anteprima, direttamente nella tua inbox in formato scaricabile.
  • Un buono del valore del 10% da usare nello Shop.
  • Non siamo amanti dello spam: non ti inonderemo di mail e nel caso tu non volessi più ricevere le nostre comunicazioni potrai cancellarti dalla Newsletter in ogni momento.

    Iscriviti alla Newsletter di The Soulful Driver

    Iscriviti alla Newsletter della School